5 X MILLE: "REGALIAMO LA LIBERTA' E UNO SGUARDO SUL MONDO A CHI VIVE RECLUSO"

Se tu ci sei per noi, noi ci siamo per loro!

Cesare prima e dopo: denutrito e malato al suo arrivo da noi; sereno grazie alla qualità di vita garantita dalla Onlus.

 

C.F. 97474410152

Scegliere di destinarlo a chi come noi non é sottoscrittore di alcuna convezione che preveda aiuti economici pubblici e può contare soltanto sull'autotassazione e le offerte di privati, rappresenta un valore aggiunto!


Oltre 20.000 euro ogni anno per il solo pagamento delle pensioni (mantenimento) dei propri 4 zampe presso strutture di qualità. E alcune magliaia di euro per le spese veterinarie, quelle ordinarie (antiparassitari, terapia per la filariosi cardio-polmonare, sterilizzazioni ecc…) e quelle straordinarie (cure, visite specialistiche e interventi). Non solo.

La gestione del sito di appelli www.ilcercapadrone.it – il primo canile on-line d’Italia, che permette da oltre 10 anni l’adozione di cani (e gatti) reclusi nei canili o vaganti per le strade di tutto il Paese. Questi sono i numeri del CP Onlus. E tendono sempre ad aumentare. Per questo, e per i nuovi importanti progetti in cantiere, puoi sostenerci con il tuo 5 x mille.

La donazione del 5 x mille infatti consente ai contribuenti di destinare una quota pari al 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche a favore di enti no profit. Il 5 x mille viene direttamente decurtato da quanto dovuto allo Stato per destinarlo a soggetti specifici, esattamente come accade per l’8 per mille, e non costituisce un costo aggiuntivo per il contribuente.


Si può scegliere di sostenere alternativamente una tipologia di soggetti tra i quali figurano anche le ONLUS (organizzazioni non lucrative di utilità sociale), categoria nella quale rientra appunto IL CERCAPADRONE.

 
 


COME PRESENTARLO

L’indicazione della destinazione del 5 x mille può essere fatta su: modello CU (Certificazione Unica equivalente al vecchio CUD), modello 730 oppure modello Unico persone fisiche.

  • Il modello CU (Certificazione Unica equivalente al vecchio CUD) va consegnato ad uno sportello di Poste Italiane in busta chiusa con indicato sul fronte: opzione 5×1000 CUD oppure va richiesta, sempre presso un suo sportello, l'apposita busta o ancora ci si può rivolgere ad un CAF;
  • Il modello 730 va consegnato all'ufficio del personale sul posto di lavoro oppure ci si può rivolgere ad un CAF;
  •  Il modello Unico persone fisiche va consegnato ad un CAF.

Anche i pensionati possono devolvere il 5×1000 ad una associazione Onlus inserendo il modulo in una busta chiusa e indicando sul frontespizio il proprio nome, cognome, codice fiscale e la dicitura Scelta per la destinazione dell’otto e del cinque per mille “. La busta va consegnata ad uno sportello postale o bancario senza affrancatura.

Per eventuali dubbi sulla compilazione potete visitare la sezione "Come destinare il proprio 5 x mille" sul sito dell'Agenzia delle Entrate.